Retelit, il cda impugna il provvedimento sul Golden Power

MILANO – Il Consiglio di Amministarzione di Retelit ha scelto di impugnare il provvedimento con cui la presidenza del Consiglio, la scorsa settimana, aveva scelto di esercitare il golden power in relazione al cambio di governance deciso nell'assemblea dello scorso 27 aprile.
E così la società delle reti ha impugnato la prima delibera del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte, in cui il neo premier aveva messo l’azienda sotto il regime speciale della golden power. Peccato, che mesi prima lo stesso Giuseppe Conte, ma in versione giurista, aveva scritto un parere su commissione della Fiber 4.0 di Raffaele Mincione, in cui sosteneva proprio l’opportunità di affidare l’azienda dalle materie protette dai poteri speciali.
Retelit, nell’immediato aveva annunciato che le maggiori tutele richieste, in realtà non comportavano né un aggravio di costi né un diverso impiego delle risorse sul campo, facendo però rilevare il conflitto d’interesse. In una nota, la società confermava che "l'adozione del provvedimento non comporta in ogni caso per il gruppo Retelit costi o investimenti sulla rete ulteriori rispetto a quelli già programmati nell'esercizio della propria attività, nè mutamenti o restrizioni della strategia operativa e commerciale delineata nel piano industriale del gruppo".
Ora l’azienda guidata da Federico Protto ha invece deciso di impugnare il provvedimento. La questione non è peregrina, infatti secondo i legali di Mincione, se Retelit è soggetta al regime della Golden power, l’assemblea dello scorso 27 aprile che ha decretato la vittoria dell’attuale management e la sua riconferma al vertice, poteva essere impugnata.
Nel frattempo pare che Mincione abbia arrotondato al sua quota in Retelit salendo a ridosso della soglia dell’offerta obligatorio, ovvero vicino al 25% tuttavia il finanziere aveva precisato di non aver superato le soglie sensibili ai fini di legge. Mincione ha infatti reso noto che "né il gruppo Wrm, riconducibile a Mincione, né Fiber 4.0 hanno acquisito azioni di Retelit che comportino una variazione delle soglie rilevanti" suscettibile di comunicazione ai sensi delle vigenti disposizioni normative.
© Riproduzione riservata