Alessandria, svolta per la Borsalino: viene messo all’asta lo stabilimento

La base per rilevare l'impresa e la boutique del centro è di 7,8 milioni

di STEFANO PAROLA

Oggi è il giorno della svolta per Borsalino, la celebre azienda di cappelli di Alessandria. Alle 16 scade infatti l'asta che consentirà al miglior offerente di acquisire la fabbrica che produce i copricapo resi celebri da Clark Gable e da tanti altri testimonial celebri.
La base per rilevare l'impresa è di 7,8 milioni più tasse. Il pacchetto comprende la fabbrica di Spinetta Marengo e la boutique del centro, ma non il marchio, che è già stato acquisito a giugno da Philippe Camperio, l'imprenditore che ha gestito Borsalino nell'ultimo periodo.
Le offerte, si legge nel bando, dovranno pervenire nello studio torinese dell’avvocato Stefano Ambrosini, che ha curato il fallimento. È consentita la possibilità di avanzare offerte inferiori fino a 6,4 milioni, mentre i rilanci dovranno essere di almeno 100 mila euro.
© Riproduzione riservata