Ross Brawn rivela che il DRS potrebbe rimanere in Formula 1 anche dopo il 2021

Sotto la direzione di Pat Symonds, un team di ingegneri sta attualmente collaborando con la FIA e le squadre per perfezionare le regole 2021, con l'obiettivo di rendere le vetture adatte a disputare delle gare più eccitanti.

Oggi sono stati svelati ufficialmente tre differenti concetti su come potrebbero essere le vetture 2021 e Brawn si è detto convinto che queste vetture avranno molte meno difficoltà a stare vicine tra loro, ma questo non significa necessariamente che potranno fare a meno del DRS.

"Penso che possiamo tenercelo in tasca" ha detto. "Mi piacerebbe pensare che possiamo raggiungere uno stadio in cui il DRS non sia più così necessario".

"Ma è una cosa semplice da avere o non avere sulle vetture, in base a quanto le vetture saranno in grado di lottare tra di loro autonomamente".

"Ovviamente il sorpasso è il momento culmine, ma avere una bella battaglia è fondamentale, e se le macchine non possono starsi troppo vicine a causa del degrado delle gomme, allora non ci sarà mai una grande battaglia".

"Puoi avere una grande battaglia anche se rimane davanti chi comandava già, ma almeno hai avuto una bella battaglia".

"Stiamo cercando di fare uno sforzo per distinguere tra sorpassi e battaglia".

"Spesso le corse culminano con i sorpassi, ma a Monza ho visto alcune statistiche e circa la metà dei sorpassi sono stati fatti senza il DRS".

"Quindi a Monza c'è stata molta azione, ma parliamo di una pista unica. Bisogna che le monoposto siano in grado di battagliare anche su piste più tradizionali".