La Juventus Under 23 perde all'esordio in campionato contro l'Alessandria

La Juventus Under 23 perde la sua prima storica gara in campionato per 1 a 2 contro l’Alessandria

Si è conclusa con una sconfitta la prima storica gara ufficiale di una squadra B in un campionato, la Juventus Under 23 ha difatti  perso per 1 a 2 “in casa” contro l’Alessandria.

La partita è stata disputata nello stadio che i giovani bianconeri utilizzeranno per le gare interne:  il Moccagatta di Alessandria dove i ragazzi di mister Zironelli questa sera hanno affrontato proprio i grigi “ospiti” nel loro stesso impianto. L’importanza e la storicità dell’incontro è stata testimoniata dalle autorità presenti in tribuna come il sub commissario FIGC Alessandro Costacurta e il direttore sportivo bianconero Fabio Paratici.
La Juventus parte col piglio giusto passando già in vantaggio al 5′ quando sul cross di Kastanos, Bunino ha deviato in rete ma il direttore di gara ha annullato tutto per  fuorigioco. Purtroppo questo lampo bianconero resta isolato perchè al 16′ è l’Alessandria a passare in vantaggio quando il gran tiro di Maltese è stato respinto da Del Favero che nulla ha potuto sul tap-in vincente di Sartore che ha ribadito in rete da distanza ravvicinata. I ragazzi di mister Zironelli accusano il colpo e rischiano di capitolare nuovamente al 27′ quando ci pensa lo strepitoso Del Favero a respingere con un superlativo intervento, il colpo di testa di Talamo. Al 34′ il tecnico di casa è stato anche costretto ad effettuare la prima sostituzione dell’incontro obbligata dal problema muscolare accusatoda Fernandes che ha lasciato il posto a Tourè.

La ripresa si apre con l’Alessandria rientrata col piglio giusto e che ha sfiorato il raddoppio già al 49′ quando Maltese, dopo aver rubato palla a Muratore, si è presentato a tu per tu con Del Favero che è riuscito in qualche modo a fermarlo. Il gol è nell’aria ed arriva poco dopo al 60′ quando De Luca ha trasformato con freddezza un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un atterramento di Kastanos ai danni di Sartore. Mister Zironelli prova a stravolgere lo schieramento della sua formazione inserendo Pereira, Di Pardo e Zappa ed è proprio uno dei subentrati a rendersi pericoloso in due occasioni, al 73′ e al 82′ quando il brasiliano Pereira ha tentato due conclusioni che l’attento Cucchietti è riuscito a respingere. La Juventus non molla e prova ad attaccare con insistenza venendo premiata all’86’ quando l’arbitro ha decretato il secondo calcio di rigore dell’incontro per un fallo di mano in area alessandrina. Dagli undici metri si è presentato Pereira che però si è fatto ribattere il tiro da Cucchietti che nulla ha potuto sulla ribattuta di Zappa che ha così accorciato le distanze. Nonostante la voglia e la pressione nei minuti finali attuata dalla Juve, la retroguardia dei grigi è riuscita a resistere difendendo il prezioso vantaggio fino al triplice fischio finale. E intanto arrivano grosse novità di mercato: clamorosi ritorni di fiamma, Marotta punta alcuni gioelli poreziosissimi!  >>>VAI ALLA NOTIZIA