Marsiglia, balcone crolla sulla marcia per le vittime: 3 feriti lievi

Stando a quanto riferito dai soccorritori e dai vigili del fuoco, le condizioni di salute del bambino e della 59enne non destano alcuna preoccupazione. La 24enne, che stava partecipando alla "marcia bianca" è stata colpita da un frammento di edificio e ha riportato una lieve ferita al piede.

Marcia bianca in omaggio alle vittime – A partecipare alla "marcia bianca" in omaggio alle vittime dei crolli sono stati tanti cittadini ma anche sindacati come Sud Education o esponenti politici come il leader della France Insoumise, Jean-Luc Melenchon. Il collettivo di associazioni del quartiere di Noailles, teatro del dramma, ha inoltre lanciato un appello a manifestare mercoledì 14 novembre contro il degrado degli alloggi di Marsiglia. Una petizione lanciata su internet per l'attuazione di misure immediate per la messa in sicurezza delle abitazioni e la protezione degli abitanti ha raccolto al momento 3.000 firme.

I vigili del fuoco: "Non ci sono più persone sotto le macerie" – "Non c'è più nessun'altra vittima sotto alle macerie". E' quanto hanno dichiarato, "con certezza", i soccorritori impegnati da lunedì a scavare, "pietra per pietra" sotto alle macerie degli edifici crollati a Marsiglia. In totale, secondo il bilancio definitivo della tragedia, sono 8 persone, cinque uomini e tre donne, tra cui la trentenne tarantina Simona Carpignano, ad essere state uccise dai crolli delle palazzine in Rue d'Aubagne.