ON AIR – Galli: "De Laurentiis? Ci siamo lasciati ai primi di settembre e lui ha un mio documento, una sorta di progetto …

ON AIR – Galli: “De Laurentiis? Ci siamo lasciati ai primi di settembre e lui ha un mio documento, una sorta di progetto, poi non ci siamo più sentiti”

In diretta a “Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta su Radio CRC Targato Italia da Umberto Chiariello, è intervenuto Filippo Galli, ex giocatore del Milan: “Donnarumma? Lui ha pagato qualcosina rispetto alle situazioni create intorno a lui, le cui responsabilità sono da suddividere tra le persone in questione. C’è stato sicuramente un braccio di ferro col club che ha influito. Poi c’è stato il cambio della guida tecnica dei portieri e questo può aver influito. Sicuramente il suo stipendio è una cifra enorme e che scaturisce da una trattativa, e quindi da una situazione anomala. Quella cosa , però, è stata superata. Forse ci aspettiamo molto da un portiere come lui, ma certi problemi sono stati anche superati. Poi in un processo di crescita i momenti di difficoltà possono esserci. Galli o Costacurta? I numeri dicono che ha giocato di più Costacurta. Koulibaly più forte al mondo? Non so se sia il più forte al mondo, ma di certo non me ne priverei se fossi il Napoli o Carlo. È un giocatore da tenersi stretto. In Italia si cerca sempre di fare un calcio difensivo ed è normale che i difensori migliori siano qui. Baresi e Scirea? Io penso che Franco sia straordinario. Ho giocato anche al suo fianco. Milan-Juve? Io mi auguro che venga fuori il cosiddetto miracolo, l’orgoglio, la determinazione. È chiaro che il Milan si presenta con una formazione rimaneggiata, ma c’è il Pipita lì davanti. De Laurentiis? Ci siamo lasciati ai primi di settembre e lui ha un mio documento, una sorta di progetto, e siamo rimasti lì. Non ci siamo più contattati”.


Loading…