Al via il V Campionato Italiano Pizza Doc: oltre 300 pizzaioli si sfidano a Nocera Inferiore

Forni caldi per la quinta edizione del Campionato Nazionale Pizza DOC: lunedì 12 e martedì 13 novembre è tempo di pizza al Consorzio di Bonifica del Sarno di Nocera Inferiore, sito in via Atzori. Organizzato da “E20 in – Giaccoli & partners” Antonio Giaccoli, l’evento è patrocinato dal comune di Nocera Inferiore e dai Giovani Imprenditori ConfCommercio Salerno. 
 
Oltre 300 pizzaioli italiani iscritti e non mancano concorrenti provenienti dal resto d’Europa e dall’America che si contenderanno anche il premio speciale “Italiani nel Mondo – Made in Nuceria”. Per i vincitori delle varie categorie della quinta edizione del Campionato Nazionale Pizza Doc è in palio un montepremi di 5000 euro in prodotti e servizi offerti dagli sponsor mentre il vincitore diventerà testimonial per un anno di una delle aziende partner del progetto.
 
Più di 100 tra maestri pizzaioli e chef che si accomoderanno in giuria per valutare le oltre 1500 pizze sfornate in due giorni di gara. Direttore tecnico del progetto sarà Marco Di Pasquale, maestro pizzaiolo de “Il Giardino degli Dei” di Salerno. Testimonial d’eccezione sarà Angioletto Tramontano, mastro pizzaiolo de “O’Sarracino” di Nocera Inferiore, una delle tre migliori pizzerie d’Italia secondo Trip Advisor.
 

Al via il V Campionato Italiano Pizza Doc: oltre 300 pizzaioli si sfidano a Nocera Inferiore

La locandina

Ospiti d’onore della kermesse saranno personalità di spicco dell’universo pizza come la “Unione Pizzerie Storiche Napoletane “Le centenarie”: da don Antonio Starita, che guida l’associazione, ad Alessandro Condurro della pizzeria “Da Michele” di Napoli. Ancora Giorgio Moffa della pizzeria “Ciro” di Gaeta ed unico erede maschio della famiglia Leone della pizzeria “Trianon” di Napoli; Gennaro Luciano della “Antica Pizzeria Port’Alba” di Napoli; Enrico ed Alberto Lombardi dell’antica pizzeria “Lombardi 1892” di Napoli; Renato Grasso dell’antica pizzeria “Gorizia” di Napoli; Giovanni e Vincenzo Capasso della pizzeria “Capasso” di Napoli; e tanti altri maestri pizzaioli e ospiti d’eccezione. Presente anche il Gruppo La Piccola Napoli – Paco Linus, e tante altre associazioni di categorie invitate per l’evento.
 
La giuria non assisterà all’elaborazione del prodotto prima di aver votato la pizza, ma solo dopo averla degustata: i giudici assegneranno un punteggio da 30 a 100, basando la loro valutazione su due principi, il Gusto e la Cottura. Otto le categorie a disposizione dei concorrenti: Pizza Margherita DOC; Pizza Classica, ovvero la pizza specialità del concorrente; Pizza in pala, in teglia e/o “romana”; Pizza senza Glutine; Pizza più larga; Free style; Pizza Fritta; Categoria Juniores – Trofeo Marco Agnello, riservata ai ragazzi fino ai 21 anni, con gara solo su Margherita e Classica.
 
Partner dell’evento saranno aziende leader del settore: Molino Caputo, Pelati Ciao, Solania, Forni Reppuccia, Mecnosud, Latteria Sorrentina, Caldo Pellet, Carbone Conserve, Mecnosud, Lamberti food, e tante altre aziende che andranno a coprire l’area EXPO. Official Media Partner della manifestazione sarà “La Buona Tavola”, magazine diretto da Renato Rocco. Altro Media Partner è la webtv Agro24.it.

© Riproduzione riservata