Baiano: “Non pensavo che Ancelotti potesse cambiare così velocemente”

L’ex attaccante del Napoli, Francesco Baiano, è intervenuto ai microfoni di “Radio Goal“, su Radio Kiss Kiss Napoli: “Piatek è partito molto forte, nessuno se lo aspettava. Probabilmente, nemmeno in Polonia lo conoscevano. Poi ha avuto una flessione, ma non penso sia dovuta al cambio d’allenatore, ma alle difese avversarie che si sono concentrate molto su di lui visto che a ogni tocco del pallone faceva gol. Non mi aspettavo un cambio di modulo così repentino, pensavo che Ancelotti potesse cambiare modulo, ma non così velocemente. Ci è riuscito grazie alla sua esperienza e ha avuto il merito di spostare Insigne più vicino alla porta e ora la vede meglio rispetto a prima. E’ normale che il lavoro di Sarri si veda ancora, perché poi le geometrie e le giocate sono pressoché simili. Il taglio di Callejon su assist di Insigne viene svolto da anni, ma nessuno riesce mai a fermarli nonostante sia un movimento conosciuto alla perfezione. Quando c’è stato il sorteggio, pur pensando che il Napoli potesse farcela, veniva sempre un grosso dubbio quando si pensava alla caratura di PSG e Liverpool. Sono molto belle da vedere, però si basano troppo sui singoli. Il Napoli è più squadra, la sua forza è il gioco e pensavo che il Napoli si potesse giocare la qualificazione. Ora, però, arrivano le partite decisive“.