Le prove tattiche a porte chiuse Il Sussidiario apre i cancelli in ritardo

EMPOLI

Più che il terreno di gioco a catalizzare l’attenzione di chi passava da viale delle Olimpiadi ieri pomeriggio è stato… il fuori campo. Già, la parte a porte chiuse dell’allenamento dell’Empoli, guidato da mister Beppe Iachini è durata molto più del solito (e del previsto) così le decine di tifosi presenti si sono dovuti accontentare degli ultimi 20 minuti di partitella. Nonostante il cartello apposto fuori dal Sussidiario “apertura cancelli ore 15.30”, infatti, la parte top secret dell’allenamento è andata per lunghe. Il gruppo di affezionati è stato poi avvertito del ritardo dal team manager Stefano Calistri. Per quanto riguarda l’infermeria ancora ai box Levan Mchedlidze, fermo a causa della fibrosi muscolare che lo ha tormentato nelle ultime settimane. Oggi la squadra tornerà in campo al Sussidiario per un allenamento pomeridiano. Questa volta, totalmente a porte chiuse.

Gli avversari. Qualche intoppo per l’Udinese, con Barak che non recupera (ora è sicuro) e Nuytinck. Il difensore Opoku dopo l’errore col Milan dovrebbe essere lasciato fuori: al suo posto Wague.

In televisione. Al via su Clivo, canale 680 del digitale terrestre, un nuovo programma dedicato all’Empoli. La prima puntata di “Fuoricampo” è fissata per lunedì 12 novembre alle ore 21.30. La trasmissione, curata da Alessandro Lippi, si occuperà ogni lunedì degli azzurri con approfondimenti e curiosità, prendendo spunto dal

calcio e dall’Empoli, cuore della trasmissione, per affrontare anche altri temi comunque suggeriti dall’attualità calcistica. Ogni settimana, nell’ora di durata della trasmissione, è prevista la presenza di un ospite. —

A.M.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI