LIVE: Tezenis Verona – Hertz Cagliari 3° Periodo

Amato, capitano di Verona
Amato, capitano di Verona

Il riscatto che si attendeva è arrivato forte e chiaro: la Tezenis domina incontrastata per 40′ contro una Hertz Cagliari troppo morbida per essere pericolosa con il folletto Miles a fare qualche numero (22 punti e 10 rimbalzi) e Johnson battersi sotto le plance (19 e 10) decisamente troppo poco; Henderson (22) allontana le cronache con la sua miglior prestazione da quando è arrivato in riva all’Adige, solide prove anche per Udom (14), Severini (11) ed un Maspero (13) gran protagonista nel secondo parziale. 

LA CRONACA LIVE: Aria tesa dalle parti dell’AGSM Forum per una Tezenis sin qui ben lontana dalle aspettative di inizio stagione, il record di 2-4 non è certo quanto si attendeva l’ambiziosa società veneta e la posizione di coach Dalmonte (oltre che dell’americano Henderson) appare quantomeno traballante; impegno da non sbagliare quindi per i gialloblu impegnati davanti al pubblico amico contro la Hertz Cagliari (1-5) uno dei fanalini di coda della graduatoria a cui è richiesta un impresa per rilanciare le proprie ambizioni in lotta salvezza

Palla a due ore agli ordini dei signori Tirozzi, Marton e Giovanetti con quintetti cosi composti: Amato, Henderson, Severini, Udom e Candussi per la Tezenis mentre con la canotta Hertz iniziano Miles, Rullo, Bucarelli, Allegretti e Johnson 

Avvio travolgente dei padroni di casa con una serie di triple che propiziano l’11-0 in poco più di 3′ di gioco e Paolini chiama un time out, la reazione ospite tarda ad arrivare con i soli Miles e Johnson a trovare qualche punto chiaramente troppo poco per frenare la furia di Severini e Udom (22-6). I tiri pesanti di Henderson e Ferguson griffano il 28-10 con cui termina un parziale a forti tinte gialloblu

Maspero e Quarisa non fanno rimpiangere i titolari ma gli isolani trovano nei voli di un esuberante Johnson la forza per non sprofondare in maniera definitiva (38-22), Miles prova ad aiutare il connazionale nel limitare i danni e la Hertz approfitta di una Verona troppo rilassata per avvicinarsi obbligando Dalmonte a fermare il gioco. Nelle schermaglie una tripla di Maspero e due ingenuità pazzesche di Caglari regalano un meritato 47-31 ai padroni di casa quando si entra negli spogliatoi. 

Tezenis con un brillante 50% da oltre l’arco (9/18), per la Hertz un sconfortante 0/9 oltre un netto 21-14 a rimbalzo. Maspero a 8 top scorer di una squadra che ha mandato a referto tutti e 9 i giocatori schierati; Johnson 12 e 6 rimbalzi di gran lunga il migliore degli ospiti

Incomincia con la verve giusta la squadra ospite, le zingarate di Miles e la tripla di Bucarelli riavvicinano Cagliari ma basta una fiammata di Udom ed Henderson e la Tezenis riprende l’inerzia (56-39); la squadra di Paolini è in rottura prolungata ed Henderson galvanizzato colpisce a ripetizione mentre il vantaggio scollina la soglia dei venti punti (64-41). I punti di Rullo non producono alcuna reazione, i padroni di casa giocano sul velluto e al 30′ il tabellone recita 76-52

I numeri di Miles propiziano il 0-7 che suggerisce a Dalmonte per richiamare all’ordine i suoi (76-59), i minuti successivi sono uno spettacolo poco edificante con errori in serie da ambo le parti ma per la Tezenis non è un gran problema: Maspero in avvicinamento e tripla di Ferguson (84-61 -4′) mandano sostanzialmente i titoli di coda. Spazio ai giovanissimi nelle ultime battute di gioco da ambo le parti, il risultato finale è 89-69