Napoli, donna intubata in ospedale ricoperta di formiche | Regione Campania sospende medici e infermieri

La segnalazione – "Dopo la nostra denuncia, il direttore sanitario Giuseppe Matarazzo ha chiuso la stanza per la bonifica e la pulizia – ha dichiarato Borrelli – la donna, non potendo comunicare, subisce passivamente la crudeltà di chi ha permesso tutto ciò. Il direttore ha aperto, su nostra richiesta, una inchiesta interna per verificare come sia stato possibile ciò e punire gli eventuali responsabili". Il consigliere regionale, che ha anche reso pubblico un video che ritrae la donna nel netto e ricoperta di formiche, ha definito le condizioni della paziente "inaccettabili".

L'ispezione dei Nas - Nell'ospedale napoletano, a seguito della segnalazione, è scattata l'ispezione dei carabinieri del Nas. Presente sul posto anche il direttore sanitario del San Giovanni Bosco, Giuseppe Matarazzo, che ha supportato l'attività dei militari.

L'ipotesi della crepa – Secondo i carabinieri dei Nas le formiche potrebbero essere entrate da una crepa nel muro accanto al lettino  su cui la signora era ricoverata. Su questa crepa si sta concentrando l'attenzione dei militari e del Nucleo Ispettivo dell' Asl Napoli 1 che stanno indagando sul caso. Si tratta di una delle possibili ipotesi al vaglio.

Regione Campania sospende medici e infermieri – I medici e gli infermieri in servizio nel reparto sono sottoposti a inchiesta e a sospensione cautelare. Lo ha affermato la Regione Campania in una nota.