Nel 2030 la Cina sarà il Paese più visitato dai turisti

Dalla Francia alla Cina: entro il 2030 si prevede un cambio d’equilibri in vetta alla classifica dei Paesi più turistici al mondo. L’Asia è pronta al suo boom.

Per anni la Francia ha battuto la concorrenza nella corsa al titolo di Paese più visitato al mondo. Trionfo confermato anche nel 2018, con 83.7 milioni di turisti l’anno, lasciandosi alle spalle, in ordine, Stati Uniti, Spagna, Cina e Italia.

Pechino

Fonte Foto: iStock

Un nuovo studio però sottolinea come gli equilibri potrebbero mutare entro il 2030. A balzare al primo posto, in poco più di 10 anni, sarà la Cina. A sottolinearlo è la Euromonitor International, una società di ‘market research’, che prevede un netto balzo in avanti dell’attuale quarto Paese al mondo per turismo.

Si prevede una netta evoluzione turistica per tutta l’Asia, sospinta da un’economia in netta crescita e dall’espansione della classe media. Quest’ultima è al centro di continui viaggi, al punto da fare della Cina il Paese con il maggio numero di turisti in uscita. A incentivare ulteriormente gli spostamenti è infine la semplificazione dell’ottenimento della visa. Muoversi in Asia è dunque sempre più semplice e le condizioni non faranno che migliorare, per il bene di tutti i Paesi coinvolti nel turismo asiatico.

Muraglia cinese

Fonte Foto: iStock

Entro il 2030 dunque non faranno che aumentare dunque le offerte per la Cina, dall’Europa e dagli Stati Uniti. Rotte con voli diretti, a costi ridotti, proprio come negli ultimi anni sono finalmente arrivati sul mercato i viaggi low cost verso l’America.

Le regioni da poter visitare sono davvero tante, offrendo un salto in un mondo del tutto distante dal nostro. Cultura, storia e stile di vita sono ben distanti da tutto ciò che siamo soliti studiare e vivere tutti i giorni. Se è vero che il lato antico della Cina non può che intrigare il classico turista e l’incallito viaggiatore, occorre anche sottolineare come questo sia un Paese dalla doppia anima.

La modernità e lo sviluppo tecnologico hanno avvolto la Cina, il che pone sul piatto anche altri tipi di vacanze. Basti pensare a quella che viene definita la ‘Silicon Valley cinese’, ovvero la città di Shenzhen. Piena di vita, è in costante evoluzione, soprattutto grazie alla scena artistica, che vive oggi il suo boom. Il tutto corredato da un gran numero di locali alla moda. Un richiamo per giovanissimi che, anno dopo anno, diverrà sempre più forte.

Shenzhen

Fonte Foto: iStock