Per Alitalia scende in campo Brookfield


Atteso un incontro con il vertice di Ferrovie dello Stato per esplorare l’ipotesi di un ingresso nel capitale societario; il nodo del piano industriale e le altre offerte in gioco


Un fondo canadese, Brookfield, sarebbe interessato ad entrare nella “nuova” Alitalia che dovrebbe nascere dal progetto al quale lavorano le Ferrovie dello Stato. A darne notizia è Il Sole 24 Ore di oggi


Secondo fonti finanziarie, infatti, il fondo  – che ha investimenti in immobili, energie rinnovabili, autostrade, strade e porti – ha dichiarato di puntare sul “Progetto Az”. Si tratterebbe per ora di indicazioni preliminari, ma il tema sarà approfondito in un incontro con il vertice Fs.


Intanto Ferrovie procede con l’analisi dei dati della compagnia e con i contatti per la compagine societaria che dovrebbe rilevare le attività del vettore attraverso una newco, da costituirsi entro la fine dell’anno.


In pista resta ancora easyJet, che chiede una compagnia ristrutturata, e poi c’è l’offerta non vincolante di Delta Air Lines.


I passaggi formali della procedura da parte dei commissari dovrebbero essere completati enla prossima settimana.


“Le Fs considerano anche l’ipotesi – spiega il quotidiano  – di trovare una seconda intesa con easyJet compe partner di Alitalia per i voli di breve e medio raggio”.


Il momento chiave sarà la definizione di un piano industriale che dia garanzie di redditività ad una compagnia che perde in media 1,7 milioni di euro al giorno. Alitalia ha comunicato che in ottobre i ricavi da traffico passeggeri sono aumentati del 6,7% rispetto a ottobre 2017.