Roma, migliaia in piazza con il sindaco Lucano contro il razzismo. «Riace non si ferma»

La manifestazione 10 novembre 2018

Erano in migliaia a Roma per manifestare contro il razzismo e il ddl sicurezza a firma del ministro degli Interni Matteo Salvini

Roma – «C’è tanta emozione perché ci sono tante persone, non immaginavo fosse così. Riace non si arresta». Lo ha detto Mimmo Lucano, il sindaco sospeso di Riace, in piazza della Repubblica a Roma per partecipare al corte contro il razzismo e il dl Sicurezza. «Io mi considero uno dei tanti qua. Non possiamo rassegnarci alla deriva della società verso barbarie, disuguaglianze e discriminazioni. Non ci piegheranno, non farò un passo indietro e anche se non sono più sindaco ci sarà sempre la voglia di esserci».

Genova, in piazza per il sindaco di Riace (Foto)

«C’è chi ancora crede che sia possibile una dimensione umana e di consapevolezza – ha aggiunto -. Ed esserci vuol dire essere dentro un popolo che si muove e che c’è anche questo». Il corteo appena partito si muoverà in direzione di San Giovanni dove andranno in scena alcuni interventi dal palco allestito per l’occasione. Circa cento i pullman provenienti da 58 città italiane che grazie a un crowdfunding lanciato sul web stanno man mano riempiendo la piazza. La manifestazione è stata organizzata dalla rete #Indivisibili e vede tra i promotori anche i Cobas e i ragazzi dell’associazione Baobab.

Presenti associazioni di volontariato, studenti, migranti, sindacati, centri sociali, movimenti per il diritto all’abitare, Rifondazione Comunista, Potere al Popolo e Melting Europa.

© Riproduzione riservata