Serie D: è un grande Bra, schiantato il Chieri in rimonta

Ci voleva una grande prestazione del Bra per cancellare le nubi lasciate dalla prova opaca di domenica con la Lavagnese, e puntuali i Daidola boys hanno risposto presente, andando a strappare tre punti ad un Chieri in evidente crisi, nell’anticipo disputato sul prato del “Censin Bosia” di Asti.
Una vittoria giunta al termine di una partita emozionante, ricca di capovolgimenti di fronte, di ribaltamenti di risultato e vinta meritatamente da un Bra forse più determinato degli avversari nel cercare il successo finale.

Partono bene gli ospiti e dopo appena 2’ Tettamanti (sfortunato il fantasista giallorosso, costretto a lasciare il campo per infortunio dopo mezz’ora) da buona posizione approfitta di uno svarione della retroguardia torinese ma calcia a lato. Un minuto più tardi è Ghidinelli a controllare un pallone velenoso al limite dell’area calciando di prima intenzione senza però inquadrare la porta. La gara è frizzante, all’8’ Merkaj ci prova dal limite ma la conclusione è centrale e Bonofiglio non ha problemi a bloccare, mentre al 10’ci vuole un super Benini per dire no a Giglio bloccandogli la girata da centro area. Al 14’ Di Lernia tenta di sorprendere da 25 metri Bonofiglio ma la conclusione è centrale e facile preda dell’estremo difensore giallorosso, mentre un minuto più tardi è il grande ex Lazzaro a incornare da centro area senza però inquadrare il bersaglio. Il Bra tiene in mano il pallino del gioco ma la gara rimane aperta grazie ad un Chieri che non si tira indietro nell’offendere, e così dopo una girata di testa fuori misura di Casolla al 19’ e una conclusione fuori di poco ancora dell’ex Dro Calcio su schema di punizione, sono i torinesi a passare al 23’ grazie a Merkaj che fa tutto da solo al limite dell’area, lasciando partire una conclusione non irresistibile che Bonofiglio accompagna in fondo al sacco.

Il Bra non ci sta, e dieci minuti più tardi trova il pari con l’ispirato Casolla bravissimo ad avventarsi su una palla vagante in area e a scaraventarla alle spalle di Benini. Il Chieri prova a reagire esponendosi però alle ripartenze ospiti e proprio su un fulminante contropiede braidese al 39’ Ghidinelli con freddezza supera per la seconda volta il portiere torinese. Neppure il tempo di gioire e il Chieri pareggia: punizione dalla tre quarti di Merkaj, nessuno interviene e Bonofiglio, forse ingannato dal tentativo di deviazione di Lazzaro, non può fare altro che raccogliere per la seconda volta la sfera in fondo al sacco. Lo splendido primo tempo si conclude con una colossale occasione per il Bra, con Brancato che dalla distanza lascia partire un missile sul quale Benini si supera, ripetendosi poi sulla conclusione da distanza ravvicinata di Casolla, vanificata però dalla posizione irregolare dell’attaccante braidese.

Nella ripresa la gara cala vistosamente di intensità, il Bra prende nuovamente in mano le redini del match e al 3’ Dolce, uno dei migliori dei giallorossi, dalla distanza scaglia una saetta che Benini deve deviare in angolo con un gran colpo di reni. Al 18’ è Giglio su invito di De Santi a calciare a lato da due passi, forse sbilanciato al momento del tiro da un avversario, mentre il Chieri è tutto in una conclusione dalla distanza di D’Iglio ben contenuta da Bonofiglio. Il Bra ci crede, continua a premere e al 32’ Casolla approfittando di un fortunoso rimpallo in piena area chierese conclude di prima intenzione ma la sua conclusione trova la provvidenziale deviazione in angolo di Oyewale. Sugli sviluppi del corner susseguente la palla giunge a De Souza che prova la magia da posizione defilata ma Benini è attento e sventa la minaccia. Il gol è nell’aria e arriva al 36’ quando Ghidinelli si incunea in area e dalla destra lascia partire un tiro/cross velenoso che incontra la sfortunata deviazione di Benedetto che da due passi buca il proprio portiere. Il Chieri è sulle ginocchia ma trova nel recupero il tiro della disperazione di D’Iglio che dalla distanza non trova di un soffio la porta, evitando al Bra una beffa atroce.

CHIERI: Benini, Serbouti, Oyewale, Di Lernia, Pautassi, Benedetto, D’Iglio, Gerbino (68’ Della Valle), Lazzaro (67’ Gaeta), Merkaj (79’ De Mitri), Gasparri. A disp. Bertoglio, Olivera, Cirio, Moretti, Bani.
All. Manzo

BRA: Bonofiglio, Sana, Rossi, Barale, Dolce, Giglio (84’ De Nguidjol), Tettamanti (29’ Tuzza), Brancato (68’ De Souza), De Santi (74’ Vergnano), Casolla (84’ Massucco), Ghidinelli. A disp. Reinaudo, Ntafumu, Morra, Manuali.
All. Daidola
RETI: 24’, 42’ Merkaj (C), 36’ Casolla (B), 39’ Ghidinelli (B), 82’ Benedetto aut. (B)
Note: partita giocata ad Asti sotto la pioggia ma terreno in buone condizioni. Ammoniti Pautassi, D’Iglio,Di Lernia (C), Sana (B). Recupero 2+5