Torino-Parma 1-2: Gervinho e Inglese stoppano la corsa europea dei granata

 TORINO –La rincorsa granata verso un posto dal profumo europeo viene stoppato dall’ottimo Parma di Gervinho e Inglese. Sono loro i protagonisti assoluti della vittoria ducale per 2-1 al Grande Torino contro la squadra di Mazzarri decisamente sottotono rispetto alla bella vittoria di domenica scorsa a Marassi contro la Samp. In avvio di gara parte molto meglio il Parma: al 5’ gran tiro dal limite di Gervinho deviato da Baselli sorvola la traversa, poi due angoli pericolosi in fila tanto che il vantaggio emiliano sembra già nell’aria. Arriva al 9’ quando Gervinho approfitta dell’equivoco Nkoulou-Izzo e da posizione defilata fa 1-0. A metà tempo l’arbitro Massa va a consultare al Var per un tocco (regolare) con il braccio di Djidji in area ma poi decide di far proseguire il gioco. Sono i prodromi del meritato raddoppio del Parma: Gervinho mette in mezzo per Inglese che inventa un gol bellissimo infilando nell’angolo dove Sirigu non ci può arrivare. Per il bomber del Parma è la miglior risposta al ct Mancini che non lo ha convocato in Nazionale in vista delle prossime partite contro Portogallo (Nations League) e Stati Uniti (amichevole).

La risposta di Mazzarri non si fa attendere: si toglie la giacca nonostante il clima uggioso e, fin dal 28’, manda Zaza a scaldarsi. Eppure alla mezz’ora Sirigu sfodera la paratona per impedire il 3-0 a Biabiany, mentre al 37’ un gran destro dal limite di Baselli riapre la partita; per il centrocampista bresciano è il terzo gol in campionato. Il gol rivitalizza il Toro che al 42’ ha sul destro il pallone del pareggio ma lo spreca a tu per tu con Sepe, mentre prima dello scadere Massa e l’assistente Tasso non si accorgono di un vistoso fallo di Gagliolo su De Silvestri lanciato verso la porta emiliana. Dopo due minuti dall’intervallo, Mazzarri ribalta il Toro: dentro Zaza per Djidji e difesa che passa a quattro, con De Silvestri e Aina abbassati sulla linea della difesa nel nuovo 4-4-2 granata. Il Parma, però, è pericolosissimo nelle ripartenze: come al 9’ quando De Silvestri perde una palla sanguinosa sulla trequarti e dà il via alla ripartenza di Gervinho. L’assist dell’ex giallorosso è per Inglese che a tu per tu con Sirigu calcia sulla traversa. La reazione del Toro non si vede e nel finale Sirigu dice due volte no a Gagliolo impedendo il gol del 3-1.

TORINO-PARMA 1-2
RETI: 9’ Gervinho, 25’ Inglese, 37’ Baselli.
TORINO (3-4-2-1): Sirigu – Djidji (3’ st Zaza), Nkoulou, Izzo – De Silvestri, Rincon, Baselli (37’ st Parigini), Aina – Iago Falque, Soriano (13’ st Berenguer) – Belotti. All. Mazzarri.
PARMA (4-3-3): Sepe – Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo – Scozzarella (32’ st Deiola), Grassi, Barillà – Biabiany (24’ st Gazzola), Inglese (24’ st Ceravolo), Gervinho. All. D’Aversa.
ARBITRO: Massa.
NOTE. Ammoniti: Barillà, Sepe, Rincon, Gagliolo, De Silvestri, Deiola. Spettatori 17 mila circa.

© Riproduzione riservata