Usa: sospeso ingresso migranti attraverso il confine meridionale

Migranti dall'Honduras attraversano a piedi il fiume Suchiate al confine con il Messico, durante il loro viaggio verso gli USA.

©
REUTERS / Adrees Latif

“L’ingresso di qualsiasi straniero negli Stati Uniti attraverso il confine internazionale tra gli Stati Uniti e il Messico è sospeso e limitato”.

Gli Stati Uniti hanno sospeso per tre mesi l’ingresso dei migranti attraverso il confine meridionale. “L’ingresso di qualsiasi straniero negli Stati Uniti attraverso il confine internazionale tra gli Stati Uniti e il Messico è sospeso e limitato”, si legge nel documento.

“La sospensione scadrà 90 giorni dopo la data di questo annuncio o la data in cui un accordo permetterà agli Stati Uniti di allontanare gli stranieri in Messico”. L’attuale sospensione riguarda solo i migranti che entreranno negli Stati Uniti dopo il 10 novembre, quando la nuova norma entrerà in vigore.

Il proclama firmato dal presidente degli Stati Uniti mira ad impedire che gli immigrati che entrano illegalmente negli Stati Uniti possano ottenere asilo. Finora, i migranti che sono entrati negli Stati Uniti potevano presentare domanda d’asilo. Trump ha spiegato nel documento che gli Stati Uniti si aspettano l’arrivo di un gran numero di migranti centroamericani al confine meridionale.