Ancona, tragedia in discoteca: il racconto dei soccorritori


Tutti

in caricamento…

“Siamo abituati ad intervenire ma per la prima volta avere a che fare con ragazzi così giovani è stato straziante”. Maria Cristina Alessandrelli, psicologa salesi, intervenuta dopo la tragedia nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo (Ancona) ha raccontato i primi momenti dopo l’incidente e ha riferito le testimonianze raccolte: “Una persona incappucciata ha lanciato una bomboletta al peperoncino o gas e i ragazzi non riuscivano a respirare bene, uscendo sono crollati in un fosso”. “C’è una situazione di shock generale. Anche quelli che sono rimasti illesi si stanno chiudendo per reazione”, dice Giorgia Cannizzaro, psicologa del 118. “Il quadro sarà drammatico, sono tutti increduli. Vai a un concerto e ti trovi in un disastro”

di Valerio Lomuzio