Sputa pezzo di polmone con colpo di tosse, morto uomo di 36 anni – Affaritaliani.it

Un uomo di 36 anni è morto per un colpo di tosse. La tragedia è avvenuta in California, dove un uomo si è recato al pronto soccorso del San Francisco Medical Center lamentando problemi cardiaci. Durante la degenza in ospedale ha avuto un colpo di tosse così forte da fargli sputare un pezzo di polmone.

Tossisce talmente forte da espellere una parte del polmone: morto un uomo di 36 anni in California

L'episodio dell'uomo che ha sputato un pezzo di polmone tossendo è stato documentato dalla rivista scientifica New England Journal of Medicine (dai chirurghi dell’Università californiana che avevano preso in carico il paziente). L’uomo è arrivato in ospedale, dopo gli accertamenti, è stato sottoposto a un trattamento farmacologico. Nel suo quadro clinico c'erano problemi cardiovascolari e portava un pacemaker. Dopo una settimana di terapia, l’uomo ha iniziato a sviluppare una tosse fortissima e durante una crisi ha tossito con tale violenza il 36enne ha sputato il pezzo di polmone.

Sputa un pezzo di polmone con un colpo di tosse, muore un uomo – sputato albero bronchiale destro

Per essere precisi, l'uomo ha tossito e sputato l'albero bronchiale destro, ossia quei piccoli “tubi” che distribuiscono l’aria ai polmoni. I medici hanno tentato di salvarlo ma le condizioni erano così gravi che dopo circa una settimana l’uomo è morto per scompenso cardiaco.

Sputa un pezzo di polmone con un colpo di tosse, muore un uomo – rara carenza di frazione di eiezione

Secondo i medici, l’uomo che ha sputato un pezzo di polmone con un colpo di tosse sarebbe stato affetto da una rara carenza di frazione di eiezione (50% meno della media normale), ossia il termine in cui il sangue viene pompato a ogni contrazione.

Sputa un pezzo di polmone con un colpo di tosse, muore un uomo – secrezioni di sangue e muco

Nel corso della settimana in cui è stato sottoposto a delle cure, dopo la visita al pronto soccorso, l’uomo morto per un colpo di tosse aveva avuto secrezioni di sangue e muco, ma stando a quanto riferito dal personale medico la situazione era comunque sotto controllo.