La Lazio non vince più! Incredibile all’Olimpico: Saponara trova il pareggio al 99′. Finisce 2-2 – Eurosport.it

A Roma sicuramente i tifosi non si annoiano. Dopo l'incredibile pareggio della squadra giallorossa, arriva l'ancor più clamoroso pareggio della Lazio che non riesce più a vincere in campionato. L'anticipo di sabato sera tra la truppa di Inzaghi e la Sampdoria termina con un pazzesco 2-2.

Acerbi, Immobile - Lazio-Sampdoria - Serie A 2018/2019 - LaPresse

Acerbi, Immobile – Lazio-Sampdoria – Serie A 2018/2019 – LaPresseLaPresse

Succede veramente di tutto all'Olimpico, con i biancocelesti che giocano una buona partita ma sbattono per lunghi tratti contro il muro degli ospiti, bravi a passare in vantaggio nella prima frazione con l'eterno Quagliarella. Il gol dell'1-1 arriva nella ripresa con Acerbi, in seguito l'incredibile finale: prima la Var protagonista al 93' che decreta il rigore segnato da Immobile per il mano di Andersen in area, poi la dormita colossale della difesa laziale, con Saponara che trova il gol del pareggio al 99'. Si, avete letto bene, al 99', perché questa partita si conclude al minuto 100.

Il risultato naturalmente premia molto più la squadra di Giampaolo, che parte bene ma finisce col chiudersi dietro a difesa del risultato. Sotto nel recupero però gli ospiti sono bravi a crederci e il pareggio è il giusto premio.

La Lazio invece non vince più. Nemmeno il ritiro non punitivo porta a cambiamenti: sono quattro i pareggi di fila, il record di sei del 2003 non è poi così lontano. La banda di Inzaghi gioca comunque un buon match, ma purtroppo canta vittoria troppo presto e si fa infilare da Saponara nei secondi decisivi. Il Milan domani può allungare, la zona Champions è a rischio.

La cronaca

Lazio che torna a giocare dopo il ritiro non punitivo in settimana. Inzaghi sceglie Caicedo insieme a Immobile in attacco. Samp che viene da due vittorie consecutive tra campionato e Coppia Italia. Caprari ancora a fianco a Quagliarella, rientra Ekdal, Colley preferito a Tonelli.

Pronti via e la squadra di Inzaghi comanda, ma gli ospiti si difendono con ordine. Al 13' Immobile trova il gol dopo un errore in rinvio di Audero, ma Caicedo serve il compagno in posizione irregolare. Nel momento migliore dei padroni di casa arriva il gol della Samp: cross di Murru rasoterra per il solito Quagliarella che timbra il sesto gol in cinque giornate consecutive. 1-0 Samp e la partita diventa bellissima: grande equlibrio tra le due squadre e tanta intensità in mezzo al campo.

Quagliarella - Lazio-Sampdoria - Serie A 2018/2019 - LaPresse

Quagliarella – Lazio-Sampdoria – Serie A 2018/2019 – LaPresseLaPresse

Nel finale però la Lazio va vicinissima al pareggio. Il protagonista è sempre Ciro Immibile: prima è Audero a bloccargli il tiro dopo una buona progressione, nel recupero ci prova due volte in diagonale, col secondo che si stampa sul palo dopo la deviazione di Bereszynski. Alla fine il gol dell'1-1 non arriva e il primo tempo finisce con i blucerchiati avanti.

Primi dieci minuti della ripresa con la sola Lazio in campo che attacca. Audero salva sul piattone di Patric e sul tiro cross di Radu, Andersen salva in rovesciata su Immobile a porta vuota, mentre la conclusione di Parolo finisce sul fondo.

La Samp non riesce più a superare la metà campo e i padroni di casa spingono a testa bassa. Il pareggio è nell'aria e finalmente arriva al minuto 78': angolo di Luis Alberto, tacco di Parolo per Acerbi che deve solo appoggiare in rete da due passi. Il gol aumenta ancora la pressione della Lazio che viene premiata dalla VAR: punizione di Luis Alberto e palla sulla barriera, l'arbitro va a rivederla e c'è il gomito di Andersen che devia la sfera. Rigore e gol di Immobile quando il cronometro segna il 93'. Sembra tutto finito, ma la Lazio si addormenta e Saponara colpisce con un delizioso pallonetto al volo di esterno su cross dalla tre quarti, per il 2-2 finale che gela l'Olimpico.

Il tweet da non perdere

La statistica chiave

La Lazio aveva vinto tutte le ultime quattro partite di campionato contro la Sampdoria. Dopo quattro trionfi arriva il pareggio

Il migliore

Emil AUDERO: Spesso non pulito negli interventi, ma stasera assolutamente decisivo. Brivido incredibile ad inizio gara per il suo errore, ma fortunatamente Immobile era in offside. Successivamente una sfilza di parate prodigiose salvano i suoi innumerevoli volte.

Il peggiore

PATRIC: Tanta corsa ma poca sostanza, ma soprattutto tantissimi errori.

Tabellino

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace (dal 75' Luis Alberto), Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Badelj (dal 53' Cataldi), Milinkovic, Lulic; Caicedo (dal 53' Correa), Immobile.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero, Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Praet (dal 70' Jankto), Ekdal, Linetty; Ramirez (dall'81 Saponara); Quagliarella, Caprari (dal 64' Kownacki).

GOL: Quagliarella (S), Acerbi (L), Immobile (L), Saponara (S)

AMMONITI: Caicedo (L), Immobile (L), Audero (S), Wallace (L), Linetty (L), Saponara (S)

ESPULSI: Bereszynski (S),

Arbitro: Massa.

Video – Roma, contestata dopo il pareggio contro la Fiorentina. Cori contro squadra e Pallotta