Volley, anticipo A-1 donne: Filottrano-Cuneo 3-1

VolleyVolley donne

Secondo successo stagionale per le padrone di casa che spinte da Vasilantonaki (16 punti) salgono a quota 6 punti in classifica. Prima del match minuto di raccoglimento per le vittime di Corinaldo

ARTICOLO PRECEDENTE

ARTICOLO SUCCESSIVO

Un time out di Filottrano

Un time out di Filottrano

Filottrano-cuneo 3-1 (25-20, 15-25, 25-22; 25-17) —
Torna al successo la Lardini Filottrano che chiude la serie nera di 5 sconfitte e si regala il secondo successo stagionale battendo Cuneo 3-1 e salendo in classifica a quota 6. In un Palabaldinelli tutto colorato di rosa e dopo il minuto di raccoglimento per le vittime di Corinaldo, la formazione di Schiavo, al secondo gettone da capo allenatore, si è regalata una giornata da leoni con difesa attenta, muro sempre presente e attacco che non brilla per costanza ma comunque ordinato grazie alla buona prestazione di Tominaga sempre più a suo agio in maglia Lardini. Dall’altra parte del campo Cuneo troppo fallosa nonostante una Van Hecke in evidenza e miglior marcatrice del match ed una prestazione a muro inconsistente. L’avvio è deciso per la squadra di casa dopo l’emozione per il pensiero letto dal presidente onorario Morresi anche a nome della società di Cuneo. Poi è partita vera dalla prima palla. Filottrano ha bisogno dei 3 punti e punta sulla vena della greca Vasilantonaki vincendo agevolmente 25-20. Alla ripresa del gioco la Bosca San Bernardo dell’ex Andrea Pistola guida fin dalle prime battute e prende un ampio vantaggio dominando con percentuali spaventosa in ricezione ed in attacco. Il 15-25 si consuma in pochi minuti. Il match vero ed equilibrato comincia nel 3’ set. Si gioca palla su palla con strappi da una parte e dall’altra ma senza la possibilità di fuggire. Sul 22 pari è il momento clou del match e la Lardini ha la forza di chiuderlo con una super Giulia Pisani, mvp del match per 25-22. L’abbrivio è tutto per Filottrano che vola anche nel 4’ senza voltarsi più indietro e regalando, grazie al 25-17 finale, ai 1500 del Palabaldinelli i tre punti sperati per continuare a sognare la salvezza.

Commenta