Dossena: "Higuain troppo fragile, polemiche per la Supercoppa fuori tempo massimo. Juve favorita ma…"

© foto di Insidefoto/Image Sport
Dossena: "Higuain troppo fragile, polemiche per la Supercoppa fuori tempo massimo. Juve favorita ma..."

Beppe Dossena conosce bene Gedda e in un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera ha parlato della sua esperienza in Arabia Saudita: “

Beppe Dossena, se diciamo «Gedda» cosa sono le prime cose che le vengono in mente?

“Il caldo, i colori, gli odori. I centri sportivi all’avanguardia già allora. E un ambiente particolare in cui ti devi calare, con una certa capacità di adattamento. Perché non è sempre semplice”. 

Le polemiche che ci sono state in Italia attorno alla Supercoppa come le considera?

“Fuori tempo massimo, perché si sapeva da agosto di questa partita. E non hanno nemmeno ragione di essere perché per gli arabi questo comunque è un passo in avanti. Anzi, la partita mi sembra uno strumento utile per mostrarsi al mondo e muovere ulteriormente qualcosa nella loro società”.

L’esperienza da allenatore come fu?

Sono stato contattato da un appassionato di calcio italiano, dopo l’esperienza di Donadoni a fine carriera. Sono andato per curare l’accademia, ma poi il tecnico della prima squadra è stato allontanato e quindi sono subentrato, vincendo la Coppa nazionale. Per poi venire, a mia volta, esonerato. Facevo gli allenamenti alle 23 per evitare il grande caldo e in mesi come questi, quando alla sera la temperatura può scendere a 18-20 gradi, i giocatori si presentavano coi guanti. Ho portato anche un calciatore italiano, Michele Gelsi, che a Pescara era stato capitano di Allegri e rimase alcuni mesi”.

I progressi del calcio in Arabia sono stati in linea con le premesse di allora?

“Sì, nonostante su alcuni aspetti siano rimasti ancora un po’ indietro sono ambiziosi e hanno entusiasmo: partecipano ai Mondiali, in Asia se la giocano con le più forti, gestiscono nel modo migliore il periodo del Ramadan. La passione è davvero tanta”.

Gonzalo Higuain invece ci va controvoglia secondo lei?

Le pressioni sono forti, ma le dichiarazioni di Gattuso fanno pensare che qualcosa davvero non vada per il verso giusto. È vero che i giocatori sono umani e che tra l’altro Higuain andrebbe servito in modo diverso, ma la fragilità che mostra è eccessiva”.

Cristiano Ronaldo invece è inscalfibile?

“Così pare. Finora ha gestito bene le accuse che gli arrivano dagli Stati Uniti, anche grazie alla società e alla squadra, che non perde mai un colpo».

Il pronostico per mercoledì è sbilanciato a favore della Juve. È davvero così?

“Sembrerebbe di sì. Ma il condizionale è sempre d’obbligo prima di certe partite”.