Sony, il cinturino che trasforma in smart anche gli orologi normali – Wired.it

(Foto: Sony)
(Foto: Sony)

Non è un wearable come gli altri quello annunciato da Sony in queste ore: si chiama Sony Wena, e più che un dispositivo indossabile a se stante è un accessorio dedicato agli orologi tradizionali che dona loro funzionalità smart. L’aggeggio infatti è tecnicamente un cinturino pensato per agganciarsi agli appositi attacchi da 12, 20 o 22 millimetri dei normali orologi, e che contiene un piccolo display oled da poter tenere d’occhio guardando il polso dalla parte opposta rispetto a quella del quadrante.

(Foto: Sony)
(Foto: Sony)

Il progetto era nato nel 2015 e inizialmente consisteva in un intero orologio — con un quadrante analogico per l’ora e un modulo sul cinturino per le operazioni smart. Un paio di anni dopo, Sony ha deciso di scorporare i due elementi e rendere il modulo smart compatibile con un numero più alto possibile di orologi classici: una scelta intelligente, che dotava questi ultimi di funzionalità contapassi, chip per i pagamenti contactless e un basilare servizio di notifica degli avvisi provenienti dal telefono. Il problema è che i dispositivi erano stati messi in commercio solo in Giappone.

(Foto: Sony)
(Foto: Sony)

Ora i primi passi per un lancio globale, che però ancora non è chiaro con quali tempistiche avverrà. Di sicuro c’è solo che gli aggeggi della gamma Sony Wena non saranno oggetti per tutti. I prezzi annunciati per il Regno Unito (dove i preordini sono già aperti) sono infatti di ben 450 euro per la variante in acciaio Wena Pro, mentre quella sportiva Wena Active — che integra gps e sensore per il battito cardiaco e può essere utilizzata come semplice health tracker indossandola senza quadrante — sfiorerà comunque quota 400.

Chi volesse acquistare anche i quadranti potrà farlo: nella gamma di prodotti Sony Wena sono presenti anche questi ultimi, a partire da circa 115 euro.