Contestato lo sbarco di Amazon a Santarcangelo: “Stroncher√† gli affari” – RiminiToday

Non sono per nulla favorevoli i grillini santarcangiolesi all'apertura, nella città clementina, della nuova sede logistica di Amazon che dovrebbe sorgere nel tratto di via Tosi compreso fra gli stabilimenti Marr e la ferrovia e sono pronti a dare battaglia al primo cittadino. "Vedere l’arrivo dell’azienda leader nel settore dell’e-commerce a livello mondiale nel nostro territorio come una conquista epocale – commentano – conferma la visione miope e controversa di sviluppo che ha il sindaco Parma. Sono anni che sentiamo questa giunta blaterare sull’importanza del centro commerciale naturale del nostro borgo e sulla via Emilia che, essendo la porta di accesso alla nostra città, ha un forte bisogno di rinnovamento e sul fatto che è fondamentale. Quando poi passa ai fatti autorizza, prima, un centro commerciale che stroncherà gli affari e la salute economica dei nostri negozi del centro, poi si dice entusiasta dell’arrivo di Amazon e infine strizza l’occhio a chi il piccolo commercio lo sta affondando già da un po’. E’ il caso che si faccia pace con il cervello e si decida veramente da che parte si vuole andare: salvaguardiamo il nostro centro commerciale naturale – ricchezza e patrimonio del nostro paese – o diamo spazio alla grande distribuzione? Si vogliono rendere più belle le porte di accesso alla nostra città o le cementifichiamo ulteriormente, rischiando di replicare degli inutili centri come il Trapezio o il Teorema dopo anni ancora semivuoti? In ultimo, esultare per i tanti posti di lavoro che creerà Amazon significa non avere minimamente idea di cosa significhi lavorare a delle condizioni adeguate".