La porta rossa 2, riassunto episodi di ieri: Jonas si sveglia dal coma

Annuncio

Annuncio

Mercoledì 13 febbraio è andata in onda in prime-time su Rai 2 la prima puntata della seconda stagione de “La porta rossa 2“. La fiction con Lino Guanciale torna su Rai 2 con un nuovo ciclo di episodi del tutto inediti, nei quali il commissario Cagliostro dovrà nuovamente impegnarsi per scoprire chi vorrebbe fare del male a sua figlia e quale legame esiste tra il suo assassino, Rambelli e Jonas.

La visione

Nella prima puntata de “La porta rossa 2“, Cagliostro, dopo aver preso la decisione di non voler ancora oltrepassare la porta rossa, decide di tenere d’occhio Jonas. Quest’ultimo, risvegliatosi dal coma dopo 30 anni, racconta alla polizia di non sapere con esattezza chi gli ha sparato, per poi rivelare in segreto alla sua fidanzata, Silvia, di pensare che a tentare di ucciderlo sia stato Rambelli.

Annuncio

Nel frattempo, Cagliostro assiste al parto di sua moglie Anna, che da alla luce una bellissima bambina. Proprio in quel momento però, il commissario ha una strana visione in cui vede la figlia rapita e portata in un’ex fabbrica dove si sentono rumori di spari e si vede il libro rosso sul Conte Cagliostro. Quella stessa sera, Filip si reca all’ex fabbrica della visione di Cagliostro per incontrare alcuni suoi amici e suonare con lui. I loro piani però, saltano quando un malvivente irrompe nell’ex fabbrica e caccia in malo modo il gruppo di ragazzi, che scappano. Soltanto Filip fa ritorno alla fabbrica per affrontare il malvivente.

Vanessa incontra Cagliostro

Cagliostro si reca all’ex fabbrica della sua visione e assiste inaspettatamente ad una telefonata fra Filip e Vanessa.

Annuncio

Il giovane, infatti, chino sul corpo senza vita del malvivente chiama la sua ragazza per chiederle aiuto, prima di fuggire dalla scena del delitto. Poco dopo Vanessa chiama la polizia in maniera anonima e denuncia l’omicidio. A quel punto Cagliostro decide di farle visita per comunicarle la sua decisione di non oltrepassare la porta rossa fino a quando sua figlia non sarà al sicuro. Al commissariato, Stella e Paoletto scoprono che l’uomo ucciso all’interno dell’ex fabbrica è in realtà lo spacciatore Brezigar, decidendo di seguire le indagini del suo omicidio. Vanessa decide di indagare insieme a Cagliostro su Filip e sul legame che quest’ultimo aveva con lo spacciatore morto. Al tribunale, inizia il processo a Rampelli, che stupisce tutti affermando di non essere lui l’assassino di Leonardo Cagliostro ma Piras ed Anna.

Annuncio