Pro Patria vittoria nel derby per il centenario foto

BUSTO ARSIZIO – Festeggia il mese del centenario vincendo il derby con il Novara e raggiungendo la matematica salvezza la Pro Patria.

Decide la punizione magistrale di Le Noci al 5’. Pericolosa ancora la Pro Patria al 12’ con Mora poi attorno alla mezzora un paio di minuti di sospensione della partita perchè salta qualche faro, ma si riprende regolarmente. Al 35’ l’occasione d’oro per il Novara con Capitan Cacia ma Tornaghi è super e poi sul tap in dell’attaccante novarese, salva sulla linea Battistini, figlio d’arte.

Nel secondo tempo la Pro Patria tiene ancora in mano il pallino con un buon forcing e al 20’ Gucci di testa manda fuori di poco. Alla fine la Pro Patria dopo il pari di Vercelli conclude con un ottimo risultato e domenica sarà al Garrilli contro il Piacenza.

Nel dopo partita l’allenatore del Novara Viali commenta: “Il risultato condiziona tutto, vai sotto dopo 5’, è stato bravo Le Noci, la gara è andata sui binari ideali per loro, poi noi abbiamo avuto la doppia occasione di Cacia, l’occasione più ghiotta, la dinamica poteva cambiare nella ripresa ,loro si sono abbassati, sono una squadra fisica, si fatica ad entrare nella loro difesa, nonostante ciò abbiamo avuto due profondità con Cacia che si è allungato palla e una con Gonzales, che ha sbagliato assist. Dispiace per il risultato, era una partita importante, ora dobbiamo velocemente pensare alla partita con la Pistoiese. E’ tutta una stagione spartiacque, venivamo da un ottimo periodo, da quando abbiamo iniziato l’anno, è chiaro che queste sconfitte non aiutano, condizionano la serenità, la rincorsa è lunga, dobbiamo ripartire con le certezze e cercare di vincere con la Pistoiese. Posto a rischio? Onestamente per me è problema relativo, in 4 giorni possono cambiare le situazioni, non mi pongo problemi, sicuro della crescita del gruppo. Chiaro i risultati contano di più, io sono sereno per il mio lavoro, poi ogni due gare non positive, nel nostro mondo vengono fuori questi discorsi”.

Soddisfatto Mister Javorcic: “Difficile trovare le parole per ciò che stanno facendo questi ragazzi, vincere il derby nel centenario, dare questa soddisfazione ai tifosi, rende orgogliosi, se lo meritano visto la sofferenza degli ultimi anni, la gara in sè ha sfiorato la perfezione, siamo partiti molto forti, siamo andati in vantaggio, abbiamo preso il palo con Mora, nei primi 20’ abbiamo dominato, poi è uscito il Novara, che ha un concentrato di qualità, ti attaccano con tanti uomini. Abbiamo sofferto nei minuti clou del primo tempo e nel secondo tempo nonostante il Novara buttava uomini davanti, ho avuto una sensazione di controllo, 0 gol presi contro Vercelli e Novara, è cosa impressionante. Noi tutte le gare che abbiamo vinto con le grandi è una cosa impressionante. Il trend positivo è iniziato nella gara contro l’Albissola, contro Piacenza sarà l’ultima partita del nostro “girone”, stiamo facendo cose impressionanti. Sfoderiamo prestazioni corali in cui i singoli sono migliorati: la nostra forza è un valore della squadra superiore alla somma dei singoli perciò stiamo riuscendo a fare risultati importanti ed escono delle individualità che impressionano. Prima della gara nella nostra riunione e anche ieri guardando nostri avversari, ho detto che oggi potevamo fare la nostra, nei giorni di oggi dove la massima espressione della credibilità è uscire sui siti, abbiamo un vero senso di una Società storica con 100 anni alle spalle: è una cosa che pesa e noi siamo orgogliosi di dare questa soddisfazione. Raggiunta la quota salvezza, ma non mi interessano queste soglie, noi abbiamo fatto due gare di estrema intensità e domenica ce ne aspetta un’altra, e dobbiamo prepararci per ogni domenica per dare il massimo, tutto il resto è relativo”.

“Arrivati a 40 punti, penso che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo – sono le parole del difensore dei Tigrotti Battistini – con una serie di risultati positivi, all’inizio nessuno si immaginava, ma un gruppo di questo tipo che lavora in questo modo, può fare prestazioni di questo genere. Non abbiamo concesso tantissimo, siamo una squadra che sa soffrire. Il mio salvataggio sulla linea è stato importante. Siamo contentissimi di aver raggiunto questo obiettivo, ma dobbiamo continuare su questa strada per un campionato di grande livello. Dobbiamo continuare a lavorare e dare il nostro meglio. E’ una grande squadra il Novara, con nomi forti davanti però se siamo organizzati con questa mentalità, è difficile farci gol”.

Pro Patria-Novara 1-0 (1-0)
Gol: 5′ Le Noci

Pro Patria (3-5-2 ): Tornaghi ; Battistini, Zaro, Boffelli; Mora, Gazo (32′ st Colombo ), Fietta , Ghioldi (1′ st Pedone ), Galli ; Mastorianni (15′ st Gucci), Le Noci (32′ st Santana).
Allenatore: Javorcic
Novara (4-3-2-1 ): Di Gregorio; Cinaglia (23′ st Bastoni ), Sbraga, Bove , Visconti (33′ st Manconi) ; Bianchi (33′ st Zappa ) , Ronaldo , Nardi (1′ st Eusepi ); Schiavi; Gonzales , Cacia (41′ st Stoppa).
Allenatore: Viali
Arbitro: Ricci di Firenze 6.
Note: spettatori 1.007  per un incassso di 10.176 euro , ammoniti  Visconti, Tornaghi , Bastoni, angoli 10-7, recupero 4 ‘ , 5’ .