Trapani, Italiano: “Vogliamo fare risultato pieno. Lodi è l'arma in più del Catania”

Il tecnico del Trapani Vincenzo Italiano presenta così, ai microfoni del club granata, la sfida di questa sera contro il Catania. Ecco quanto riportato da Catania46.net.

Non penso sia una partita decisiva perché mancano ancora tante sfide e il campionato è lungo – le parole di Italiano -. Chiaro che sia Trapani-Catania che Juve Stabia-Catanzaro sono due partite molto importanti ma dico che non sono decisive perché restano tanti punti in palio e la strada è ancora lunga. Per quanto riguarda noi, ci aspetta un turno in casa, dove noi riusciamo sempre a esprimerci bene. Affrontiamo una corazzata del campionato, una squadra in grandissima forma. Come noi arriva da tanti turni favorevoli e sta viaggiando velocemente. Sarà una bella gara, noi dobbiamo affrontarla in maniera serena“.

• Leggi anche – I convocati del Trapani

Il match d’andata finì 3-1 per il Catania: “È già stata dimenticata. Quella partita ci permise di capire che potevamo competere con le prime della classe perché eravamo riusciti a mettere in grossa difficoltà, e in casa sua, una squadra come il Catania. A partire da quel momento penso che si sia vista una crescita importante da parte nostra, abbiamo raggiunto risultati di un certo livello. Anche se arrivò una sconfitta, quella gara ci servì per migliorare e per crescere. Adesso però è un’altra storia, quella di stasera sarà un’altra gara. Siamo in un buon momento, non perdiamo da diverso tempo e vogliamo proseguire così. Speriamo di far contenti i nostri tifosi“.

• Leggi anche – Sottil: “Gara fondamentale, sono fiducioso”

Italiano analizza così la squadra guidata da Andrea Sottil: “Il Catania delle ultime uscite è una squadra equilibrata, che fa tanti gol ed è migliorata tantissima. Anche noi stiamo riuscendo a ottenere grande equilibrio, in fase difensiva riusciamo a non concedere molto agli avversari e in zona gol riusciamo a essere incisivi. Trapani e Catania stanno bene mentalmente, sono convinto che verrà fuori una bella partita. Sottil ha tante soluzioni. Lodi, per esempio, è un giocatore che permette di cambiare tanti sistemi perché può fare il regista basso, il trequartista e giocare in una mediana a due. Per loro è un’arma in più“.

Noi vogliamo fare risultato pieno, la nostra mentalità è sempre la stessa: proporre e praticare un buon calcio. Partite come queste si preparano da sole. Non c’è neppure da discutere sotto il profilo della concentrazione e dell’attenzione, si sa che non appena sei superficiale questo tipo di avversario ti può castigare – conclude poi il tecnico del Trapani -. Formazione? Ho dubbi a centrocampo e in attacco, le scelte ricadranno su chi in questo momento è al 100%”.

Fonte foto: Luigi Saitta/Catania46.net