Tennis, Indian Wells: Kerber-Andreescu finale donne. Djokovic e Fognini out, stasera c'è Federer-Nadal

Angelique Kerber, 31 anni. Afp

Angelique Kerber, 31 anni. Afp

Angelique Kerber e Bianca Andreescu si sfideranno nella finale del torneo di Indian Wells (Usa), primo Wta Premier Mandatory stagionale con un montepremi di 9.035.428 dollari (cemento). La tedesca, ottava testa di serie, mette fine alla corsa di Belinda Bencic: 6-4 6-2 il punteggio che condanna la svizzera dopo dodici vittorie di fila. La 31enne di Brema è alla prima finale in carriera in un torneo Premier Mandatory e andrà a caccia del suo 13esimo titolo contro Bianca Andreescu, che a sorpresa ha avuto la meglio nell’altra semifinale su Elina Svitolina, numero 6 del seeding, per 6-3 2-6 6-4. Per la 18enne canadese seconda finale stagionale, e della carriera, dopo quella persa ad Auckland contro Julia Goerges. La Andreescu è la prima wild-card a raggiungere la finale a Indian Wells e quella contro la Svitolina è la sua seconda vittoria contro una top 10 dopo quella ottenuta in Nuova Zelanda con l’allora numero 3 del mondo Caroline Wozniacki.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

Djokovic e Fognini. Afp

Djokovic e Fognini. Afp

FOGNINI-DJOKO OUT —
L’esperimento in doppio Djokovic-Fognini si interrompe a un passo dalla finale. La coppia formata dal n°1 al mondo e dall’azzurro viene eliminata in semifinale: avanzano Kubot e Melo. Dopo aver perso il primo set al tie break, Nole e Fabio dominano il secondo parziale (6-2). A decidere la sfida è il super tie-break, vinto 10-6 dalla coppia polacco-brasiliana.

VERSO FEDERER-NADAL —
Intanto Rafa Nadal e Roger Federer si preparano per la sfida di semifinale nel torneo maschile, che prenderà il via a seguire di Thiem-Raonic, prevista alle 19 italiane. Quello fra Nadal e Federer sarà il 39esimo confronto di sempre: lo spagnolo conduce 23-15 ma Federer si è aggiudicato due degli ultimi tre incontri a Indian Wells e gli ultimi cinque sul cemento (11-9 il bilancio complessivo a favore dello svizzero su questa superficie). “Rappresentiamo due stili diversi, due modi diversi di intendere lo sport e, allo stesso tempo, due giocatori con un bel rapporto dopo tutto quello che abbiamo vissuto nelle nostre carriere, lottando per i successi più importanti – presenta la sfida Nadal -. Tutte queste cose rendono sempre speciali i nostri match ed è bellissimo avere la possibilità di continuare a competere ai più alti livelli, negli appuntamenti più importanti, a questo punto delle nostre carriere”.