Formula 1 in Australia: bis Mercedes con Bottas e Hamilton, terzo Verstappen, Ferrari giù dal podio

image
Condividi

Il finlandese Valtteri Bottas, su Mercedes, ha vinto dominando il Gp d’Australia, gara d’apertura del Mondiale di Formula 1. Secondo posto per il suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, e terzo per la Red Bull di Max Verstappen. Fuori dal podio, quarta e quinta, le Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc.

Nella top ten a Melbourne si sono classificati poi Kevin Magnussen (Haas), sesto, Nico Huelkenberg (Renault), settimo, Kimi Raikkönen, ottavo con l’Alfa Romeo, Lance Stroll (Racing Point), nono, Daniil Kvyat (Toro Rosso), decimo.

“Non so davvero cosa sia successo. Non so proprio cosa dire”. È senza parole Valtteri Bottas, vincitore con la Mercedes del Gp d’Australia di Formula 1. “È stata di sicuro la mia miglior gara di sempre – prosegue a caldo il finlandese -. Io stavo benissimo e la macchina andava in modo perfetto”. Per Bottas si tratta della prima vittoria dopo un 2018 di completo digiuno, avendo vinto l’ultima gara nel 2017 ad Abu Dhabi. 

“È stato un buon fine settimana per il team. Valtteri ha fatto ha condotto la gara in modo incredibile e merita davvero la vittoria”. Così il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, commenta il successo del compagno di squadra che lo ha preceduto sul traguardo nel Gp d’Australia.   

“Potevo andare a prendere Seb alla fine ma il team ha deciso di tenere le posizioni, come ho chiesto per radio. Lo capisco, era meglio evitare i rischi e non avremmo guadagnato nulla”. Così Charles Leclerc, esordiente sulla Ferrari, racconta il finale del Gp d’Australia, dove era nelle condizioni di superare Vettel per conquistare il quarto posto.   

“Io avevo fatto una bella partenza ma poi mi sono trovato chiuso alla prima curva e per evitare problemi sono rimasto al quinto posto – ha aggiunto -. La macchina era abbastanza difficile da guidare all’inizio, è stato molto meglio il secondo stint. Ora dobbiamo analizzare i dati per capire meglio questa gara”. 

Condividi