Il Castelfidardo si arrende, derby alla Recanatese

Recanatese e Castelfidardo in campo

CASTELFIDARDO – I biancoverdi perdono 3-0 una partita ben giocata nonostante una difesa completamente reinventata per le assenze degli squalificati Radi e Giovagnoli e di Enow infortunato.
Il Castelfidardo spreca troppo soprattutto nel primo tempo dove colleziona una serie di occasioni per passare in vantaggio.

Al 7’ giallo nell’area della Recanatese: Calabrese suggerisce per a Granado, il guardalinee alza la bandierina ma l’arbitro non fischia il fuorigioco, l’attaccante brasiliano conclude a due passi da Piangerelli che d’istinto devia con il piede in calcio d’angolo salvando il risultato.
Al 16’ cominciano a farsi minacciosi i padroni di casa: cross dalla destra di Borrelli ma né Pera né Gambacorta riescono ad arrivare in tempo per la deviazione vincente in area.
Al 21’ schema su punizione del Castelfidardo: Trillini serve Pigini che tenta la parabola sul secondo palo e per poco non beffa Piangerelli.
Risponde due minuti dopo Pera con un destro a giro che Barbato devia in calcio d’angolo.
Ma il Castelfidardo è vivo e al 30’ Granado ha la palla del vantaggio ma Marchetti si immola in area per deviare la conclusione a colpo sicuro del brasiliano.
Partita piacevole. Sul ribaltamento di fronte da un corner di Borrelli deviato da Nodari è Lombardi ad avere l’occasione giusta ma il suo colpo di testa termina sopra la traversa.
Partita piacevolissima e ricca di occasioni.
Al 39’ D’Ercole viene ostacolato in maniera fallosa da Marchetti ultimo uomo, potrebbe essere espulsione ma l’attaccante biancoverde resiste alla carica e serve in area dove trova Trillini per la conclusione, Piangerelli è ancora decisivo per la deviazione in angolo.
Al 40’ da un calcio d’angolo del Castelfidardo la palla schizza in area e colpisce l’incrocio dei pali.
Al 43’ cross di Borrelli per Pera che di testa manca incredibilmente a lato a Barbato ormai battuto.
Nel secondo tempo è Calabrese a mettere subito in apprensione la difesa avversaria: prima salta Rinaldi ed entra in area ma senza trovare un compagno pronto per la deviazione, poi lanciato in area viene anticipato di un soffio da Piangerelli in uscita. E’ sfida tra portieri. Al 3’ Barbato è decisivo deviando sopra la traversa un tiro ravvicinato di Lombardi. Un minuto dopo Pera libero in area spreca tentando un improbabile colpo ad affetto da ottima posizione
Al 6’ Esposito pescato in area da un cross di Rinaldi manda alto sopra la traversa. Al 7’ Recanatese in vantaggio: Borrelli crossa per la testa di Pera che libero in area deve solo appoggiare la palla sull’angolino più lontano.
Il Castelfidardo prova a reagire. Al 14’ Pigini ci prova da fuori area con la palla indirizzata verso l’incrocio, Piangerelli ci arriva e devia in corner. Al 18’ fidardensi vicinissimi al pareggio prima con Calabrese e poi con Granado ma Esposito salva sulla linea di porta. Dopo le occasioni sprecate il Castelfidardo viene punito e al primo affondo la Recanatese trova il 2-0 con Sivilla.
Il Castelfidardo avrebbe ancora l’occasione per accorciare le distanze ma Piangerelli in giornata di grazia nega sempre la gioia del gol anche al 45’ dove compie un autentico miracolo sulla punizione di Calabrese. Poi al fotofinish la Recanatese trova il terzo gol ancora con Pera che batte un incolpevole Mercorelli.

RECANATESE-CASTELFIDARDO 2-0

RECANATESE: Piangerelli, Marchetti (43’ st Dodi), Nodari, Esposito, Gambacorta (1’ st Rinaldi), Borrelli, Lunardini, Raparo (31’ st Olivieri), Sivilla (43’ st Gigli), Lombardi (11’ st Sopranzetti), Pera. All. Alessandrini
CASTELFIDARDO (3-5-2): Barbato (14’ st Mercorelli), Bellucci (25’ st Enow), Di Lollo, De Vita, Severini, Pigini, Trillini (39’ st Ciucciomei), D’Ercole (14’ st Eliantonio), Caruso, Calabrese, Granado. All. Vadacca
ARBITRO: Bianchi di Prato
RETI: 7’ st Pera, 26’ st Sivilla, 47’ st Pera
NOTE: Ammonito Severini, Lunardini, Raparo, Borrelli, Eliantonio. Recupero 1’ pt, 4’ st. Spettatori 500 circa© RIPRODUZIONE RISERVATA