SBK, Buriram: Ducati vince la Superpole Race con bandiera rossa

Continua l’egemonia di Alvaro Bautista e della Ducati Panigale V4 R: il binomio vincente trionfa anche nella Superpole Race e regola gli avversari, primo fra tutti Jonathan Rea. Il Campione del mondo in carica subisce ancora lo strapotere della rossa di Borgo Panigale e deve accontentarsi della seconda posizione. Si conferma in ottima forma la Yamaha, con Alex Lowes che va nuovamente sul podio ed è terzo. Bautista non ha avuto modo di incrementare il proprio vantaggio su Rea a causa di una bandiera rossa, che ha messo fine alla Superpole Race con quattro giri d’anticipo a causa di un incidente che ha visto coinvolti Leon Camier e Thitipong Warokorn.

L’incidente, avvenuto alla curva 3, ha costretto i commissari ad esporre bandiera rossa, costringendo tutti i piloti a rientrare ai box, senza più riprendere la via della pista. Illeso Camier, che è andato a sincerarsi immediatamente sulle condizioni di Warokorn, portato poi al centro medico per un check up.

Prima dell’interruzione, abbiamo assistito ad un accenno di duello tra Bautista e Rea, con quest’ultimo costretto a rimanere dietro dopo i primi giri. Il pilota Ducati, che scattava dalla prima casella, non si è fatto intimorire dal primo ingresso del portacolori Kawasaki, che ha provato subito l’attacco desistendo e pagando decimi già nelle prime fasi. Le due Yamaha di Alex Lowes e Michael van der Mark, alle loro spalle hanno provato a tenere il ritmo, dovendosi poi accontentare della terza e delle quarta posizione rispettivamente, conservate fino al traguardo in tranquillità.

Mentre Bautista e Rea si allontanavano con i due piloti del team Pata al seguito, si è consumata la lotta per la quinta posizione, che ha visto protagonisti Leon Haslam ed i due alfieri del team GRT Yamaha. I tre si sono scambiati le posizioni fino a fine gara, dove il pilota Kawasaki ha avuto la meglio. Marco Melandri è riuscito a restare davanti al compagno di squadra mantenendo la sesta posizione, mentre Sandro Cortese è settimo.

Nella Superpole Race si è fatto vedere Chaz Davies, autore di una rimonta e protagonista di un duello con Toprak Razgatlioglu. Il gallese ha sopravanzato il pilota del team Puccetti nelle fasi iniziali, rientrando così in top 10 e riscattandosi, almeno in parte, del risultato di Gara 1. Tom Sykes taglia il traguardo in decima posizione, davanti all’altra Ducati di Michael Ruben Rinaldi.

Ordine d’arrivo e risultati Superpole Race